Qualità dello sperma e sostanze chimiche tossiche

carteleshastaloshuevosdetoxicos

“Le sostanze tossiche ci hanno rotto le palle.” Con questo slogan vogliamo metter in luce il  problema della contaminazione ambientale, causa principale del deterioramento della qualità dello sperma.  I nostri studi hanno dimostrato che fattori classicamente attribuiti a questo peggioramento (stress, pantaloni stretti, alcool, ecc) sono un mito da sfatare e che la vera causa del problema sono le sostanze chimiche tossiche (interferenti endocrini) .

Dopo aver effettuato questa ricerca in Spagna, continua lo studio sulla qualità dello sperma in Italia e in Irlanda. Con questi studi vogliamo determinare lo stato degli spermatozoi in questi paesi, con tassi di natalità tra i peggiori in Europa. L’Italia è il paese con il più basso numero di nascite, per donna in età fertile, l’Irlanda quello con il numero maggiore.

La campagna di informazione che abbiamo realizzato in Italia e in Irlanda ha suscitato l’interesse dei media, della comunità scientifica e dell’opinione pubblica . Poche settimane dopo il suo lancio, più di 80 media europei hanno fatto eco della notizia e quasi un centinaio di uomini, tanto irlandesi come  italiani, si sono registrati attraverso le pagine web dello studio in Italia ( www.lesostanzetossichehannorottolepalle.it ) e in Irlanda ( www.toxicsarebreakingourballs.ie ) per conoscere la qualità del loro seme, attraverso l’ analisi ( spermiogramma ) confidenziale e anonima.

Dobbiamo procedere in due direzioni . Da un lato, il tabù della sterilità deve essere infranto. In uno dei nostri centri in Irlanda ci hanno chiesto di rimuovere l’insegna della campagna !!!

 

lonaclane

Allo stesso tempo, dobbiamo sensibilizzare l’opinione pubblica sugli effetti dell’inquinamento ambientale causato dalle sostanze tossiche. Pertanto abbiamo firmato il Citizens for Science in Pesticide Regulation, piattaforma cittadina che reclama una riforma dell’uso dei pesticidi nell’Unione europea, e chiede una regolamentazione indipendente senza interessi acquisiti.

Inoltre con il nostro progetto Il Bosco degli Embrioni, partecipiamo alla lotta per il medio ambiente, insieme all’organizzazione L’Escurçó, di Tarragona: per ogni bambino che aiutiamo a nascere nelle nostre cliniche piantiamo un albero.

Lascia un commento