Embrioni freschi oppure congelati, cos’ è meglio?

Oggi la Dottoressa Esther Velilla, responsabile del laboratorio ci ha mostrato i risultati dello scorso anno e vi confesso che ne sono rimasta letteralmente sorpresa. Infatti la percentuale di gravidanze per ogni transfer è risultata essere uguale tanto per quelli realizzati con embrioni  freschi che per quelli realizzati con embrioni congelati (vitrificati).

Questi dati si riferiscono anche a quegli embrioni che sono stati congelati due volte!. In questo caso  facciamo riferimento a quando si scongelano più embrioni di quelli che poi vengono trasferiti; in questi casi infatti li si lascia in coltivo fino a quando raggiungono lo stadio di blastocisti per poi vitrificarli nuovamente.

Sinceramente, non pensavo che durante la mia carriera avrei assistito ad un simile risultato, questo infatti rappresenta un enorme progresso medico per le seguenti ragioni:

  • Per ogni ciclo di un trattamento vi sono maggiori possibilità di gravidanza. Per ciclo si intende ogni  volta che  si effettua un prelievo ovocitario. Questo significa che quando si desidera una seconda gravidanza non sempre è necessario procedere con un altro prelievo ovocitario.
  • Ridurre il numero di gravidanze multiple, frequentemente infatti pur preferendo una sola gravidanza,  i pazienti ci chiedono di trasferire più di un embrione per evitare che con la congelazione perdano qualità.
  • Se dopo il prelievo ovocitario, per ragioni mediche o familiari, la paziente non può continuare il trattamento, il non poter realizzare il transfer non diventa per noi un problema. Questo è molto importante per quelle donne con ovaie policistiche visto che questo comporta un maggior rischio di iperstimolazione. 
  • Quest’anno sono stati pubblicati diversi studi segnalando che i risultati ottenuti con embrioni congelati possono addirittura essere migliori considerando anche  la maggiore preparazione fisiologica dell’endometrio. Propongono congelarli tutti anziché fare transfer da fresco. Io non arrivo a tanto, questo infatti ritarda il processo, oltre a renderlo più costoso.

 

La vitrificazione degli embrioni allo stadio di blastocisti

Già in precedentemente sede vi avevo commentato come vivono gli embrioni congelati.

Per gli embriologi ciò che presenta maggiori difficoltà è la vitrificazione degli embrioni allo stadio di blastocisti, cioè degli embrioni al loro quinto/sesto giorno di vita.

A questo stadio gli embrioni presentano una massa di 200 cellule circa da cui si forma l’intera struttura dell’embrione, tale massa si chiama: massa cellulare interna.

Le atre cellule rappresentano il trofoctodermo e danno luogo a quella che è la placenta. Inoltre, tali embrioni presentano una grande laguna acquosa chiamata blastocele ed una membrana esterna al punto di rompersi, questo perché quello di blastocisti è lo stadio previo all’attecchimento uterino dell’embrione.


IT-Leyenda (1)

 

La difficoltà per la congelazione degli embrioni allo stadio di blastocisti dipende dalla quantità di acqua che essi contengono. A casa è facile congelare un pollo, però come saprete non possiamo congelare un uovo.

Per vitrificare i blastocisti, i biologi prima di tutto li privano dell’acqua. Questo processo avviene attraverso un’iniezione, oppure come nel caso dei nostri laboratori, circondandoli con una soluzione chimica che gli aspira il liquido senza alcuna ripercussione sull’embrione.

Considerando che non è stato ancora pubblicato nessun video su questo, ho chiesto ai biologi una registrazione del processo di collocazione degli embrioni allo stadio di blastocisti nell’Embryoscope.

Prima di tutto vediamo come l’embrione resta senz’acqua e poi come viene re-idratato per essere devitrificato… e contento!

Le seguenti immagini sono in modo accelerato, in realtà il processo dura qualche ore.

133 Commenti

  1. Gentilissima dott.ssa , le scrivo perché ho un dubbio che nn riesco a togliermi dalla testa. Il 15 c.m ho fatto un trasfert, di due embrioni di tipo b, il 25 dovevo effettuare la beta, ma a causa delle festività natalizie, il centro mi ha consigliato il prelievo il 29. dal 20 ho iniziato ad avere dei forti dolori nel basso ventre, tipo dolori premestruali ma più intensi e persistenti. Di mia volontà, nn mi chieda il perché, il 25 ho sospeso la cura farmacologica cioè progynova e progeffyk. Il giorno seguente ho macchiato un po’ per poi arrivare il ciclo il 29. Ora mi chiedo nn e’ che per la mia superficialità ho perso una ipotetica gravidanza?? È da premettere che i nostri problemi sono prettamente maschili e che io ho 33 anni e nn presento nessun problema

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Carisima Lisa,
      Grazie per avere inviato il suo dubbio. Avrei bisogno di più informazione del suo ciclo, ma secondo quello che ho capito,
      mi dispiace molto doverle dire che per ottenere una gravidanza è essenziale fare la cura farmacologica completa.
      Le consiglio di fare anche il prelievo de la beta e andare al suo centro.
      Cari salutti

    • noe Risposta

      Buonasera Dottoressa,
      Da due giorni sto preparando endometrio con progynova. Ho una blastocisti congelata. Secondo lei ci sono buone probabilita’ con il congelato?
      Grazie

    • Anna Risposta

      Buongiorno dott.ssa Marisa!
      Ho letto il suo post e mi sono gradita molto.
      Ma ho un dubbio, io ho fatto una Fivet nel 2014 e grazia a Dio mia figlia è nata nel 2015. Adesso vogliamo il secondo figlio, abbiamo embrioni congelati del tipo b e c , lei potrebbe dirmi se dopo due anni e mezzo non ci sono rischio che il feto abbia anomalia caso si impiante nel mio utero (vorrei sapere si com embrioni del tipo b o c a rischio di anomalia).
      Grazie.

      • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

        Gentile Anna,

        Gli embrioni non subiscono alterazioni durante il periodo in cui rimangono congelati. Possibili anomalie genetiche sono rilevabili solo effettuando un diagnostico pre impianto, non osservandoli morfológicamente.

    • Katia Risposta

      Buona sera.dottoressa!Il ginecologo de reparto dove ho partorito i miei gemelli a detto che quando sono arivata in ospedale avevo una infezione in corso,ma non sappiamo di che infezione si tratta.Non ho fatto nessun esame,perche nessuno non le a richiesto.intendo nessun dottore.la mia domanda e che tipo di infezione puo essere stata?

  2. marila Risposta

    Salve,le scrivo per avere chiarimenti maggiori.Ho 31 anni e ci siamo rivolti in ospedale per la fecondazione assistita (credo facciano ICSI).abbiamo firmato un consenso alla crioconservazione degli ovocitied alla eventuale crioconservazione degli embrioni.secondo la mia età crede che nel giorno del tranfer mi impianteranno solo un embrione o come io spero 2?di solito il tranfer avviene dopo 4-5 giorni?mi conferma ce si chiamano blastocisti?un’ultima domanda per crioconservazione degli embrioni:dopo quanti giorni può essere crioconservato un embrione?e come se chiama),mica saranno già blastocisti?grazie mille in anticipo

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Cara Marila,
      Gli embrioni sviluppati nel stadio di blastocisti portano più possibilità di impianto. Il transfer di due blstocisti nella sua età aumenta i rischi di una doppia gravidanza. Gli embrioni si possono congelare o crioconservare nel giorno 5 o 6 di sviluppo. Grasie a lei per scrivere nel Blog!

      • marila Risposta

        Gentilissima Dottoressa,ho saputo finalmente che con il pick up di ieri hanno prelevato 5 ovociti,4 fecondati.martedì me ne trasferiranno 2.crede che con il problema di motilità bassa di mio marito riescano a sopravvivere tutti e 4 gli embrioni?crede che la probabilità di impianto di tutti e 2 gli embrioni sia alta?In attesa di suo riscontro la ringrazio anticipatamente.

  3. chiara Risposta

    Gentilissima Dottoressa, a giorni mi arriverà il mestruo e partirò con la preparazione dell’endometrio per il transfer di 2 morule avanzate.. volevo chiederle a questo stadio quanto manca a diventare blastocisti? la possibilità di sopravvivere allo scongelamento è la medesima che allo stadio inferiore? In Italia si può eseguire l’incisione nulla zona pellucida? Lei la consiglia?Ultimo consiglio lei cosa consiglia come terapia post transfer? Grazie anticipatamente per la sua attenzione

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Gentile Chiara,
      Per diventare blastocisti le morule in stadio avanzato hanno bisogno di più o meno 24 hore, le percentuali di sopravvivenza allo scongelamento sono le stesse che allo stadio inferiore. In italia è possibile eseguire l’incisione nella zona pellucida. ma è un tipo di tecnica ormai obsoleta quindi non raccomandabile.
      Infine come terapia post transfer consiglio di fare vita normale e cercare di essere rilassata.
      In bocca al lupo!

  4. chiara Risposta

    Grazie Dott.ssa per la risposta.. volevo solo chiederle un’altra cosa..come terapia farmaceutica nel pt cosa consiglia? Nei pt precedenti mi hanno prescritto progesterone e deltacortene..
    Ultima cosa io soffro di psoriasi..secondo lei c’è un legame con l’infertilità..più precisamente io ho fatto 2 fivet e 1 cryotransfer embrioni bellissimi tipo A/B..ma non si sono mai attaccati..che problema potrebbe esserci?

    Grazie

  5. Monia Risposta

    Buonasera dott.ssa

    Volevo chiederle quanto tempo può passare prima di un trasfer dopo una iperstimolazione?

    Premetto che ormai a distanza di 6 giorni dal pic up prendo la Cardioaspirin e il Farluntan

    Grazie

  6. antonella Risposta

    Buongiorno, Dottoressa. Ho un utero unicorne, e malgrado mi sia operata con successo per allargare la cavità (dimensioni attuali: 2.33; precedenti 1.68) l’isteroscopista che mi ha operata mi consiglia di impiantare una sola blastocisti alla volta, mentre il centro di fecondazione assistita è propenso ad impiantarne due, visto che si tratta di blastocisti congelate e non di grandissima qualità. Anch’io vorrei impiantarne due, per avere maggiori probabilità di gravidanza. Vorrei avere il Suo parere in merito.
    Grazie infinite

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Cara Antonella, il nostro consiglio è di trasferire una blastocisti per volta perchè transferirne due non aumenta le possibilità di gravidanza ma può ridurle considerando le dimensioni dell’utero.
      In bocca al lupo per il tuo progetto

  7. Esa Risposta

    Gentile Dottoressa, ho avuto un aborto interno 8 settimana, gravidanza singola da ovodonazione a fresco. La terapia prevedeva Progynova, Prontogest e Clexane 2000, quest’ultimo interrotto alla 6 settimana su mia richiesta (lividi e prurito) d’accordo il ginecologo. Benche’, forse, il farmaco non fosse strettamente necessario, la sua interruzione puo’ essere stata fatale?

    Grazie

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Gentile Esa,
      Comprendiamo che possa avere questo tipo di sensazione per aver smesso l’assunzione del Clexane, però non deve preoccuparsi perchè le due cose non sono assolutamente relazionate fra di loro, la gravidanza ha seguito un’evoluzione purtroppo negativa ma inevitabile.
      Un caro saluto

  8. Raffaella Risposta

    Gentile dottoressa
    Ho fatto un transfer di due embrioni crio conservati due giorni fa ed ho una domanda riguardo al fumo… Può compromettere l’attecchimento? Lasciando stare gli ovvi discorsi che è meglio smettere o i miei sul fattore stress e vizio, se smetto ora è troppo tardi?

  9. Karen Risposta

    Gent.le Dott.ssa,
    Io e il mio compagno stiamo programmando un transfer di blastocisti presso il suo
    Istituto. Abbiamo 2 blastocisti congelate e siamo in dubbio sul fatto se trasferirne una sola o entrambe. Ho 44 anni e vorremmo avere un suo consiglio. Potrebbe aiutarci, considerando che non ci spaventa una possibile gravidanza gemellare?

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Gentile Karen,
      Normalmente trattandosi di embrioni in stadio di blastocisti e data la sua età, consigliamo di trasferirne uno per volta, in ogni caso la decisione utlima spetta sempre al paziente per cui le consiglio di parlarne con il suo medico titolare e prendere una decisione insieme anche tenendo in considerazione la qualità degli embrioni.
      Un caro saluto e in bocca al lupo.

  10. Paola Risposta

    Gent.ma Dr.ssa,
    Ho un dubbio che mi assilla ormai da qualche giorno.
    Nel maggio 2015 mi è stato fatto un transfer di due embrioni da ovociti scongelati, prima del transfer sono stata sottoposta a cura con progynova dal 2° giorno del ciclo con transfer effettuato in 14 giornata. Nessuna gravidanza. In Ottobre, mi sono rivolta ad un altro centro con cui è stato fatto un nuovo ciclo a fresco che non ha, per ora, portato a nessuna gravidanze per rischio di iperstimolazione. Passati alcuni mesi sono pronta per procedere a transfer da embrioni congelati, ho iniziato Progynova e si procederà al transfer in 26° giornata perchè l’endometrio non era pronto e mi è stato spiegato che con un endometrio troppo sottile una gravidanza sarebbe praticamente impossibile. Ora mi chiedo com’è possibile che nel primo centro abbiano effettuato il transfer in 14° giornata con progynova una volta al giorno e nel secondo centro l’endometrio ha impiegato 26 giorni per essere pronto pur assumendo il progynova 2 volte al giorno? E’ possibile che il mio fisico abbia reagito in modo così differente?
    Grazie

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Buonasera Sig.ra,
      la valutazione ecogragica della qualita’ endometriale durante la preparazione dello stesso con l’utilizzo di progynova prevede:

      – la misura dello spessore dell’endometrio
      – la presenza di un’ecogenicita’ trilaminare Il cut-off dello spessore endometriale tale da essere considerato pronto per poter eseguire un trasferimento embrionario e’ di 6-9 mm.
      Infine la risposta al progynova puo’ variare da ciclo a ciclo,ma la durata di tale terapia non deve superare i 21 giorni.
      Grazie Mille

  11. silvia Risposta

    Salve dottoressa,
    Il 31 gennaio ho effettuato un transfer di due blastocisti di classe A. Dopo 5 giorni dal tranfer ho avuto il ciclo nonostante 600 mg di progesterone vaginale. Premetto che subito dopo il prelievo ovocitario ho avuto una moderata iperstimolazione curata con il parloden fino al giorno prima del tranfer. Ora le chiedo secondo lei era meglio non effettuare il transfer per via dell’ iperstimolazione e congelare le blastocisti? Il fatto di aver avuto il ciclo cosi presto può essere stato causato proprio da questo?

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Cara Silvia,
      Credo che il suo caso de hiperestimolazione era in controllo.
      A questo punto si potrebbe fare il transfer. Dopo il transferimento di embrioni senza impianto il ciclo può arrivare presto.
      La saluto.

  12. patrizia72 Risposta

    Gentile dottoressa due settimane fa ho effettuato un transfer di un blasto ed un ovocita meno sviluppato l unica cosa e che il seme di mio marito ha problemi di motilita quindi hanno fatto una sorta di microfertilizzazione degli ovociti ho fatto la beta ieri ed e risultata negativa sono disperata mi e crollato il mondo addosso pero ho degli altri embrioni criocongelati ma sono ugualmenti efficienti e a 43 anni che percentuale ho di rimanere incinta desidero un bambino con tutta la mia anima graziz

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Cara Signora Patrizia,
      Quanto ho capito avete esseguito un trattamento di ovodonazione, quindi c’è la probabilittà di ottenere una gravidanza con questo embrione congelato.
      Vi consiglio di parlare con il suo ginecólogo per discutere la possibilittà di vedere la necessità di fare nel vostro caso un test FISH e/o di fragmentazione del DNA.
      La saluto,

  13. patrizia72 Risposta

    La motilita del seme di mio marito influisce per una gravidanza nonostante come tecnica abbiamo usato ovodonazione?

  14. morena Risposta

    buongiorno dottoressa, sono una mamma di 42 anni, grazie alla fecondazione assistita(ICSI), quando mi fecero il transfer per impiantare 2 ovuli, il 3 lo congelato che era di 6 cellule, ora passati quasi 3 anni, volendo un’altro figlio, quante possibilita’ ho di rimanere incintae portare a termine la gravidanza con l’uovo congelato?

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Buonasera Signora Morena,

      Le possibilità di gravidanza con embrioni criopreservati è simile a quella di un ciclo in fresco. Quindi può procederé tranquilamente con la preparazione endometriale per il transfer dell’embrione criopreservato.

      Un saluto e in bocca al lupo!

  15. Shejla Risposta

    Salve.. vista la gentilezza.. vorrei chiedere 1 consiglio. Ho fatto il pick-up 4 gg fa, e soffrendo dell’ovaio policistico.. e rischiando iper stimolazione ovarica.. non ho fatto il transfer.. medici mi dicono di farlo a giungno dopo 2 cicli mestruali.. secondo lei quante possibilità ho di rimanere in cinta??
    Grazie mille

  16. Donatella Risposta

    Buongiorno dottoressa colgo l’occasione dato la sua gentilezza per farle un paio di domande 3 giorni fa ho fatto un pikup ma dato che mio marito non produce spermatozoi hanno congelato 4 ovociti di ottima qualità sperando in un miglioramento volevo sapere le possibilità di fecondazione dopo lo scongelamento e a attecchimento e poi come si procede per il transfert. la ringrazio in anticipo per la sua risposta.

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Cara Signora,

      Attualmente il congelamento ovocitario – in particolare con la técnica di vitrificazione realizzata da biologi esperti – dà una percentuale di sopravvivenza ovocitaria di circa il 90% e risultati di fertilizzazione e gravidanza simili agli ovociti freschi.

      Nel vostro caso, il risultato dipenderá anche dalla intrínseca qualità del seme e degli oviciti, indipendentemente dallo scongelamento ovocitario.

      Spero che il trattamento possa andaré nel migliore dei modi!

      Cordiali saluti

  17. Elena Risposta

    Buonasera dottoressa,
    Ho 33 anni e un figlio di 2 e mezzo avuto dopo il trasferimento di 3 embrioni di cui alla 6 settimana 2 sono andati via.
    Ho fatto a gennaio un nuovo più up purtroppo avendo l ovaio poli cistico dopo sono andata in iper stimolazione e quindi non abbiamo trasferito nulla.
    Di 23 ovociti prelevati se ne sono fecondati 15 e di questi ne sono sopravvissuti 8 congelati a blastocisti.
    Adesso col prossimo ciclo dovrei finalmente effettuare il transfer e decidere se 1 o2 blastomi sto, lei cosa mi consiglia? È sempre secondo lei che probabilita avro di rimanere nuovamente incinta? Al secondo giorno del ciclo dopo analisi del 17b dovrei spero cominciare il progynova 3 volte al giorno, ma mi chiedevo la prima volta prendevo inofolic combi ora non mi hanno detto nulla secondo lei dovrei riprenderlo?
    Grazie in anticipo saluti

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Gentile Elena,
      Il nostro consiglio è di trasferire una blastocisti di buona qualità. E’impossibile darle un pronostico rispetto alle possibilità di una gravidanza. Assuma pure Inofolic anche durante questo trattamento.
      In bocca al lupo!

  18. valeria Risposta

    gentile dottoressa sono una ragazza di 32 anni. Nel novembre 2015 ho eseguito un transfer di 2 embrioni, ma dopo due settimane, ho avuto un forte ciclo con molti dolori addominali e senso di malessere generale( nausea, svenimento), e come mi aspettavo il dosaggio betahcg è risultato negativo.
    a metà marzo ho eseguito un altro transfer (2 embrioni di 8 cellule), pochi giorni prima di eseguire il prelievo per il dosaggio ho avuto qualche perdita di sangue, ma nessun dolore addominale, ho eseguito il prelievo ma è risultato nuovamente negativo.
    quello che mi chiedo è se sia normale non avere nessun dolore nella perdita degli embrioni impiantati,.
    la ringrazio anticipatamente

  19. Vale Risposta

    Buongiorno cara e preziosa dottoressa,
    ho fatto pick-up martedì 19/4/16 hanno trovato (solo) 5 ovociti e li hanno presi tutti. Domani è atteso il transfer. Sono alla terza fivet e ho effettuato anche un criotransfer.
    Perché nel criotransfer mi avevano prescritto Progynova per aiutare l’endometrio e invece nel transfer da fresco no? Anche in questo ultimo caso non sarebbe d’aiuto anche il progynova dopo il pick-up? Da martedì prendo Progeffik ovuli vaginali e Clexane.
    Mi scuso per la domanda sciocca, ma si pensa di tutto e si farebbe di tutto per aiutare l’impianto.
    Grazie in anticipo per i suoi consigli.

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Carissima Vale,
      Se non le hanno richiesto di utilizzare prigesterone nel ciclo in fresco sarà stato probabilmente perchè hanno considerato che il suo corpo aveva prodotto suficiente progesterone e non era necessaria una dose aggiuntiva.
      In bocca al lupo.

  20. Raffa Risposta

    Gentile dottoressa, a seguito di fivet dovevo effettuare transfert di due blastociti, ma il giorno del transfert si rendono conto che la sonda transfert non passa causa fibroma di cui erano già a conoscenza. Ora dovrò fare isteropingografia dopo ciclo mestruale. Hanno congelato i blastociti. Ora che cosa prevede si possa fare? Grazie

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Gentile Raffa,

      Grazie per scrivere sull Blog!

      La isterosalpingografia sirve per analisare il útero e il fibroma. Anche si potrá vedere meglio il canale cervicale prima di fare un altro transfer.

      Cordiali saluti,

  21. ilaria Risposta

    Salve dott,io ho 32 ani e ho fatto 3 volte la icsi in italia senza risultato ora abbiamo riffato la icsi al estero con donatore e mi hano transferito 2 blastociti e abbiamo congelati altri 4 ,pero credo che me andata male anche questa volta perche ho avuto le mestruazione,li volevo chiedere ce piu probabilita con in blastociti congelati o pure no?

  22. Diana Risposta

    Buongiorno Dot.ssa , ho 45 anni e appena avuto il esito negativo dopo il trasferimento di due blastocisti crioconservati non troppo belli preso a un centro qui in Italia che collabora con Marques e adesso ho pensato di riprovare … la mia domanda è secondo Lei meglio venire lì a fare tutto a fresco o rimanere qui in Italia a fare di nuovo con l’ embrioni vitrificati . La probabilità di successo e la stessa ? (scusate il mio italiano) grazie cordiali saluti !

  23. Nicoleta Risposta

    Buongiorno dott.io ho fatto il pick up 11maggio mi hanno prelevato 11 è congelati 4 ,2 embrioni 8 cellule e i altri 2 uno 6 e uno 4 però non faccio il transfer xk il progesterone e troppo alto e hanno deciso di farlo o con il primo ciclo di adesso o se no a giugno il trattamento esatto gonal f 900 ed cetrotide cosa ne pensa adesso non prendo niente di medicine grazie

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Gentilissima Signora Nicoleta,
      Grazie per la sua domanda. E’ corretto non eseguire il transfer con il progesterone alto. Puo’ eseguire pertanto il trattamento con la prossima mestruazione o con quella di giugno. Per la terapia che dovra’ eseguire consiglio di seguire le indicazioni dei colleghi che la stanno seguendo. Continui senz’altro con l’assunzione dell’acido folico.
      Cordiali saluti e in bocca al lupo!

  24. Antonella Risposta

    Buonasera Dott.ssa sono seguita da Voi grazie al contratto refunding, e questo mese dopo 10 lunghi anni di insuccessi grazie ad un donatore e ad una donatrice e alla Dott.ssa Moffa sono arrivata alla sesta settimana per poi avere un aborto spontaneo.La mia domanda è questa:”dopo un aborto ci sono ancora speranze che io resti nuovamente incinta o è piu difficile?”
    La ringrazio moltissimo.

  25. Antonella Risposta

    Buongiorno Dott.ssa,
    Ho 39 anni tanti insuccessi alle spalle e lo scorso mese un aborto spontaneo alla sesta settimana con un transfer effettuato c/o la vs clinica a Barcellona di 2 embrioni blastocisti ottenuti da ovodonazione e da un donatore.
    A luglio riprovo ma è l’ultimo tentativo e le chiedo trasferire un solo embrione o trasferirne due cambia le probabilità di successo?La ringrazio moltissimo

  26. Rosa Risposta

    Buongiorno,

    sono alla mia seconda ovodonazione fallita, il mio endometrio cresce poco.
    Vorrei fare una biopsia endometriale, posso farla subito dopo il ciclo delle beta negative?
    Il Trental e il FT 500 plus possono essere utili per l’endometrio? Hanno controindicazioni?

    Grazie mille
    Rosa

  27. Salve dottoressa.
    Ho fatto il transfert il 26 maggio da ovociti congelati perché rischiavo l iperstimolazione . Non ho fatto cura hanno solo monitorato l endometrio. E tre gg prima del transfert ho iniziato il progesterone in ovuli.
    E su 16 ovociti congelati ne hanno scongelare 5 e se ne sono fecondati 2.
    Uno di 2 cellule con frammenti del 10 %
    Secondo 4 cellule con frammenti dal 25 al 50 % … mi può spiegare questo?? Posso fare in test prima di arrivare al 8 giugno.??

    Grazie mille
    Buona serata

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Gentile Angela,

      La frammentazione in un embrione è rappresentata da pezzi di citoplasma senza nucleo che si distaccano durante la fase di divisione cellulare, una alta frammentazione (maggiore del 50%) può generare problema nel momento della compattazione a morula. Non le raccomandiamo di effettuare il test di gravidanza prima del giorno stabilito perchè il risultato non sarebbe affidabile.

      In bocca al lupo!

  28. Antonella Risposta

    Gentilissima Dott.ssa
    Per favore ha avuto modo di leggere anche le mie domande?
    La ringrazio moltissimo.
    A presto

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Gentile Antonella,

      Normalmente preferiamo trasferire un solo embrione allo stadio di blastocisti perchè ha più o meno le stesse possibilità di riuscita di un transfer di due blastocisti ma con una percentuale di possibile gravidanza gemellare di quasi un 50%. In ogni caso le consiglio di discuterne con il suo medico titolare.

      In bocca al lupo!

  29. Antonella Risposta

    Buon giorno dottoressa a gennaio 2016 ho fatto il pikup recuperati 9 ovocidi 7 si sono fecondati causa iperstimolazione congelate 5 blastocisti il 31 maggio trasfer di 2 blastocisti uno ottima qualita 1 cosi cosi dopo 2 giorni dolori premestruali oggi nessu dolore

  30. Dana Risposta

    Buingiorno dott.ssa avrei bisogno de un suo consiglio …ho 39anni sto facendo la stimolazione per la prima Icsi ,se tutto va bene vorrei fecondare solo due ovocuti e resto congelargli ( invece il medico mi consiglua di fecondare almeno 4-5, dicendomi che siguramente 3 si perderanno e alla fino avrò solo due embrioni) . Sono confusa per il fatto che non voglio congelare embrione (se va tutto bene che fine fara…?) Non ho problemi(ho altri figli, solo che 10anni fa avevo deciso di fare Legatura tubarica) …ora ho un altro compagno e desideriamo tanto un figlio …..lei cosa mi consiglia …grazie miille….

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Cara Signora Dana,

      Grazie per scrivere su Blog!

      Penso che il Suo Dottore sia corretto di fecondare 4 o 5 ovociti. Lui sicuramente dice questo di accordo con il suoi risultati personale di gravidanza e anche della sua Clínica.

      La saluto,

  31. Rosa Risposta

    Salve dottoressa, ho fatto transfert di due blastociste a 21 giorni dal ciclo,piano terapeutico enantone poi progynova,è normale trasferire le blasto in questo gg del ciclo (21)??

  32. Cristina Risposta

    buongiorno dottoressa , volevo farle una domanda … io ho fatto una icsi a gennaio di 3 embrioni, ( 4 congelati per un altro tentativo ) le beta positive ma salivano male praticamente ho avuto una gravidanza senza embrione e alla 12esima settimana lo espulso senza dover fare il raschiamento, adesso dovrei fare il secondo tentativo da embrioni congelati , la mia domanda è questa, si possono scongelare gli embrioni e portarli a blastocisti? il transfer si fa sempre al momento dell’ovulazione?grazie mille….buona giornata

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Ciao Cristina.
      Se i tuoi embrioni sono stati congelati al terzo giorno e se il laboratorio dispone della tecnologia necessaria, possono essere portati allo stadio di blastocisto. Il transfer si effettua quando l’endometrio è pronto per “accogliere” l’embrione e la preparazione viene eseguita con ovuli di pregesterone. I giorni di progesterone cambiano a seconda dello stadio dell’embrione che verrà trasferito.
      Un saluto

  33. Marta Risposta

    Gentile dottoressa
    ho un dubbio atroce. Ho fatto un transfer di tre embrioni (ovodonazione) molto bellì a detta deì bìologi.
    Gli ovocìti erano stati congelatì. L’endometrìo però non superava gli 11 mm.
    Al 12 pt beta positive: 29. Due giornì dopo 14, poì 0.
    il dubbio è legata al fatto che ho fumato. Una decina di sigarette al giorno. Posso avere compromesso tutto o anche l’endometrio non era ottimale? Uno dei medìcì mi aveva detto che avrebbe aspettato ancora un pò perché con ovociti congelati è meglio pìù spesso. Ho 45 anni, l’età nell’ovodonazione conta?
    La ringrazio di cuore

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Gentile Marta,

      Prima di tutto mi sento di rincuorarla riguardo al fatto che abbia fumato, questo non può aver compromesso in alcun modo l’attecchimento dell’embrione. Un endometrio di 11 mm è assolutamente adatto a ricevere l’embrione, si considera normalmente preparato a partire dai 5,5 mm, per cui aveva una misura più che soddisfacente. Infirne l’età della ricevete non influisce in maniera rilevante sull’andamento del trattamento, per cui si tratta sicuramente di un caso sfortunato, già che purtroppo la medicina non può sempre garantire un successo certo.

      Un abbraccio

  34. Marta Risposta

    Grazie di cuore dottoressa, lei è un angelo. Posso chiederle dove esercita?

  35. Marta Risposta

    Grazie di cuore dottoressa, lei è un angelo. Ho visto dove esercita e non le nego che mi piacerebbe molto venire da voi.

  36. Charlene Risposta

    Gent.ma Dottoressa,

    dopo vari tentativi, con mio marito abbiamo deciso per la fecondazione eterologa. lui ha pochi spermini, io nonostante endometrio perfetto, a 44 anni, ho fatto vari tentativi ma nulla. Ho subito la chemio a 29 anni, soffro della sindrome di von Recklinghausen, o neurofibromatosi e ho al momento un fibroma di 5 cm sul collo dell’utero. Volevo sapere quando andiamo avanti , se conviene donazione da fresco o da congelato e se fosse il caso di togliere il fibroma prima di fare tutto. LA ringrazio molto, Charlene

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Gentile Charlene,

      La donazione di ovociti è sempre preferibile da fresco, riguardo la rimozione o meno del fibroma dipende dalla posizione che occupa nella la cavità uterina, il suo medico dopo una attenta ecogragfia potrà consigliarle sul da farsi.

      Un abbraccio e in bocca al lupo!

  37. Odessa86 Risposta

    Buongiorno dottoressa..ho 30 anni e ho fatto 5 icsi, l ultima conclusa con aborto alla 11 swttimana.a settembre farò il transfer di due blastocisti congelate.
    Ho gli ab anti nucleo positivi 1:180, no lupus.
    Questo dato potrebbe essere la causa del mio aborto e provocare altri? Posso fare qualcosa a riguardo?
    Grazie mille

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Buongiorno Odessa,

      Mi dispiace molto per il risultato negativo che hai avuto fino ad ora. Crediamo che gli anticorpi antinucleari positivi possano associarsi, a volte, a casi di aborti ripetitivi, nonostante ci siano dati controversi riguardo l’uso di trattamenti come l’aspirina, l’eparina e i corticosteroidi. Tra le altre cause, bisogna anche tenere in conto la possibilità che possano esistere delle alterazioni cromosomiche negli embrioni trasferiti che possono giustificare il fallimento dell’impianto dopo molteplici intenti o l’aborto. Sono dati che potrai consultare con il tuo ginecologo prima di realizzare il tuo ultimo transfer.
      Buona fortuna!

  38. Cristina Risposta

    buongiorno dottoressa, le spiego velocemente la mia situazione, mi sto preparando per una icsi da embrioni congelati, , il 25 luglio inizio la pillola loette il 7 settembre (21esimo giorno dal ciclo) ho fatto l’ecografia ed è uscito tutto ok, e mi hanno dato il piano terapeutico, ho iniziato il decapeptyl 0,1 il 7 settembre sera, e devo continuare la pillola fino al giorno 14 poi dal secondo giorno del ciclo inizio il proginova, la mia domanda che volevo farle, è normale avere delle macchie leggere rosa/ marroncine dall’inizio delle punturine? e un po di doloretti alle ovaie? grazie mille, si possono prendere la pillola e fare il decapeptyl insieme la sera?

  39. Maury Risposta

    Buon giorno,
    Ci stiamo preparando per una PMA. Io non riesco a produrre il liquido seminale il giorno del pic-up e sono andato a congelare.
    Il seme congelato è buono quanto quello fresco?

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Caro Mauri,

      Il campione congelato è buono iguale allo fresco quando non abbiamo nessuna malatia nella motilità o concentrazione.

      Cordiale saluti

    • Maury Risposta

      No tutto bene . Non ci sono malattie . Unico problema che ho riscontrato io nell’esame ultimo eseguito mi portavano forme normali 4% in questo nuovo laboratorio. Mentre in uno precedente mi portava il 60 %. Loro mi hanno dato come spiegazione che il 4% considerano quelli migliori escludendo quelli con forme normali ma non ottimi.

      • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

        Caro Maury,

        La morfología de 4% non está male.Se la concentrazione e la motilità sono normale Questo 4% non Le deve preocupare.

        Cordiale saluti

        • Maury Risposta

          Si dott. Ma come mai il laboratorio che usavo di solito mi usi a sempre come forme normali il 65% e in questo laboratorio di PMA è uscito solo il 4%?. È possibile che questa riduzione non sia vera ma è il primo laboratorio che include nei normali tutto. Di norma un essere umano che media ha?

  40. Maury Risposta

    Dott. Buon giorno.
    Il mese scorso la mia compagna aveva fsh 16 e amh 0.60 dopo un mese ha ripetuto analisi ed ha fsh 8 e amh 0.20.
    Come sono possibili queste oscillazioni da un mese all’altro? E con questi valori le stimolazioni ormonali funzionano o ci sono poche speranza. Da premettere che la mia compagna ha 42 anni.
    Grazie

  41. Barbara Risposta

    Buongiorno dottoressa, la ringrazio preventivamente per l’attenzione e il servizio svolto. Ho 44 anni una gravidanza naturale alle spalle a 37 anni, successivamente, a partire dal 2013 ho avuto 4 aborti spontanei, due alla 6 settimana e due biochimiche. Abbiamo quindi proceduto ad una ICSI+PGS, su 6 embrioni fecondati due sono arrivati allo stadio di blastocisti ma entrambe hanno manifestato anomalie cromosomiche. Ora siamo al secondo tentativo e su 6 embrioni fecondati solo 1 ha portato ad una bella blastocisti che però abbiamo deciso di trasferire su congelato senza PGS, visto che non dobbiamo scegliere tra + embrioni..Ora mi sto chiedendo se alla fine non sarebbe stato il caso di provare un transfer in terza giornata visto che alla fine il passaggio da terza a quinta/sesta giornata ci lascia pochissime possibilità. Grazie, saluti, Barbara

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Cara Barbara,

      Per età (44) abbiamo una percentuale alta di aneuploidie, però se il tuo embrione è già nello stadio di blastocisti bisogna dargli un’opportunità per vedere se riesce a impiantarsi. Per noi una blastocisti ha più possibilitpa di impiantarsi che un embrione al giorno +3, visto che nello stadio di blastocisti è quando l’embrione si impianta, e quindi se è riuscito ad arrivare in quella fase ha più possibilità di un embrione al giorno +3.

      Grazie mille

  42. laura Risposta

    Scusi dott.ssa, volevo chiederle se a quarantanni in buono stato di salute, marito compreso, è il caso di fare la icsi con anche la diagnosi pre impianto, nel caso in cui al massimo due embrioni arrivino allo stadio di blastocisti, in considerazione della riserva ovarica. Da come ho capito questa diagnosi preliminare può evitare aborti e prevedere malformazioni, ma non di certo garantire una gravidanza rispetto al transfer embrionale effettuato senza questa ulteriore diagnosi. Mi domando, allora, se accettando, invece, il rischio di un aborto, anche se i medici insistono su quest’ultimo per via dell’età, nel caso in cui la gravidanza vada avanti, c’è sempre l’aminiocentesi per ovviare al secondo rischio (malformazioni) una volta superato il primo (aborto)? Grazie.

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Cara Laura,
      Grazie per il tuo commento. Nel nostro centro consigliamo la diagnosi genetica preimpianto a pazienti che hanno la tua stessa etá dato che sappiamo che la percentuale di ovuli cromosomicamente anomali è alta.
      A questo scopo ottimizziamo i cicli dei nostri pazienti, per cercare di trasferire solo gli embrioni che danno luogo a gravidanze viabili, evitando così il trasferimento di embrioni che potenzialmente potrebbero portare ad un aborto, o al non- attecchimento. Per quanto riguarda l’amniocentesi, è un test invasivo, e quindi non innocuo, con un rischio potenziale di causare aborto di circa l’1 %
      ( 1/100) .
      Da qui vi auguriamo buona fortuna.

  43. Monica Risposta

    Salve Dott.ssa ho 28 anni , ho fatto il transfer di due embrioni freschi , a luglio, non sono rimasta incinta… Adesso ho fatto transfer di un blastocista di buona qualità il giorno venerdì 16 , devo fare il beta mercoledì 28 ho dolori addominali ogni tanto … Non so sn curiosa ???? E dolori che ho sono normali ???

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Cara Monica,

      Spero tu stia meglio. Dopo il transfer è normale sentire dei fastidi addominali. Non preoccuparti se questi fastidi sono lievi. Se dovessero aumentare ti consiglio di consultare il tuo ginecologo.

      Un caro saluto.

  44. Iuliana Risposta

    Gentilissima dottoresa,
    Abbiamo due embrioni congelati.Prossimo mese devo fare il trasfero.Secondo lei che probabbilita di reuscita ho visto che ho 37 anni,non sono mai rimasta incinta causa tube chiuse .

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Cara Iuliana.

      Le probabilità di gravidanza dipendono, sopratutto, dalla qualità embrionaria nel momento del congelamento e dalla buona riuscita dello scongelamento. Oggigiorno, con la vitrificazione possiamo affermare che le probabilità di avere un test di gravidanza poritivo si avvicinano molto a quelle in un transfer in fresco.

      Grazie mille

  45. Maria Risposta

    Cara dottoressa,
    Questo ciclo ho fatto una cura di estradiolo ed progesterone e fatto un transfer di 2 embrioni da ovocita congelati (di categoria 1 e 2). Il risultato è stato negativo e volevo togliermi il dubbio… durante il ciclo ho avvertito un’ovulazione precoce il 7 giorno (mai successo così presto) e questo mi fa pensare a un fsh alto durante questo ciclo (ho un fsh altalenante). Ovviamente non posso essere sicura che sia stato così ma volevo che mi risolvessi il seguente dubbio: nel caso che si faccia un transfer da ovociti congelati con fsh alto è più difficile l’impianto o è meglio effettuarlo in un ciclo con fsh normale? Grazie tante in anticipo.

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Cara Maria,

      È poco probabile che sotto trattamento ormonale sostitutivo con estradiolo e progesterone abbia ovulato il giorno 7 del ciclo, però non è impossibile. Evidentemente se ci fosse stata un’ovulazione spontanea, che non sia stata notate e il ciclo non si fosse sincronizzato totalmente, le probabilità di gravidanza diminuiscono.
      Grazie mille.

  46. Giorgia Risposta

    Gentile Dottoressa,
    sto facendo una terapia dal primo giorno del ciclo, con 4 compresse al giorno di Progynova per prepararmi al transfer di due embrioni crioconservati in terza giornata. Sino a ieri, 9° giornata p.m. l’endometrio era di 5 mm. C’è qualche altro farmaco da poter prendere o è possibile aumentare la dose del progynova, per aiutare la crescita? Su vari forum ho inoltre letto che la somministrazione di almeno una compressa per via vaginale, porta buoni risultati. Lei cosa ne pensa? Grazie mille in anticipo.

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Cara Signora Giorgia,

      Il dosaggio di Progynova é corretto e l’endometrio di 5mm può stare preparato per fare l’impianto degli embrioni.

      Le consiglio di parlare con il Suo Dottore a rispetto de la preparazione endometriale per il transfer per il Suo caso.

      Cordiale saluti.

  47. Cristina Risposta

    Salve dottoressa io e la mia compagna abbiamo effettuato un trattamento doppia maternità. Io la ricevente ho cominciato a prendere progynova, 3 al giorno , ben 39 giorni prima del transfer di due blastocisti prodotte dalla mia compagna. Questo lasso di tempo cosi lungo può aver influito sulle mie beta a 0??

  48. Valentina Risposta

    Gentile Dottoressa,
    ho letto le sue risposte e ho notato che è sempre molto gentile e disponibile. Provo ad affidarmi a lei per un dubbio, visto che il centro al quale mi sono affidata, dal punto di vista umano, è inesistente. Compio 40 anni tra pochi giorni, il 26/11 farò il transfer di una blastocisti congelata. La qualità purtroppo non è delle migliori…speriamo bene. Sto facendo la preparazione con progynova e prometrium. In questi giorni tra l’altro ho un forte raffreddore e qualche linea di febbre (37/38). Io vorrei sapere quante possibilità di successo ci sono con una blastocisti congelata di qualità b/c a 40 anni e se questo raffreddore qualche giorno prima del transfer può interferire con l’attecchimento. Infine secondo lei è meglio prendere qualche farmaco x curarlo o è meglio non prendere nulla. La ringrazio con tutto il cuore. A presto, Valentina

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Gentile Valentina,

      Per il raffreddore può assumere tranquillamente del paracetamolo. Il raffreddore non potrà incidere sull´andamento del transfer in ogni caso. Riguardo le probabilità di successo non è possibile stabilirle senza conoscere con precisione il suo caso e il suo percorso.

      In bocca al lupo!

  49. sara Risposta

    Buongiorno Dottoressa,
    lunedì ho fatto il pick up presso ospedale italiano H. e da subito ho avuto dolori. Dopo insistenze hanno fatto eco e hanno trovato un minimo versamento e coagulo. Vista la mia distanza da casa, mi hanno detto che mi avrebbero ricoverato per osservazione. Alla sera chiedo il prometrium, che avrei dovuto prendere visto pick up giovedì, ma nessuno me lo porta.Io sono da solo in ospedale,. Avviso la ginecologa che non ho potuto prenderlo e lei mi dice di prenderlo in mattinata. I miei arrivano alle 15 e lo prendo. Al momento della dimissione, un’altra ginecologa mi stoppa il transfer in quanto non ho preso la prima pillola di prometrium. Ora sono venuta a sapere che su 5 ovuli prelevati solo uno oggi è ancora vitale e quindi tenteranno di portarlo a blastociti, altro non mi hanno detto e non mi diranno fino a lunedì. La mia domanda è: ma se intanto le probabilità di arrivare a blastociti e congelare e sopravvivere al congelamento sono minime, tanto vale non potevano farmi il transfer ieri (stavo bene e mi sono andata a misurare progesterone giorno prima mercoledì mattina e senza prometrium era 19), verificando anche il mio endometrio che durante stimolazione mi han detto essere perfetto? tutto per una pillola non presa? considerato che ho un solo piccolo embrione e che e ho 44 anni e altri tentativi non me ne fanno..grazie mille per la risposta e l’attenzione

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Gentile Sara,

      Possimo comprendere il suo disappunto per quanto accaduto.

      E’ certo che le sue ovaie producono progesterone normalmente dopo l’ovulazione, pertanto si sarebbe potuto procederé con il transfer, però la sua condizione clínica probabilmente non permetteva realizzarla. Dáltra parte le consiglio di avere fiducia nel transfer dell’embrione congelato. Noi stiamo ottenendo ottimi risultati con un tasso di sopravvivenza al descongelamento del 95%.

      In bocca al lupo!

  50. Stefania De Rossi Risposta

    Buonasera dottoressa ho 41 anni e ho avuto una gravidanza naturale passata con aborto spontaneo alla nona settimana. Mercoledì ho effettuato il pic up e su sei follicoli soltanto 2 ovuli erano maturi e li hanno prelevati.Oggi il mio ginecologo mi ha chiamata dicendo che solo uno dei due ovuli è stato fecondato e che l’eventuale transfer avvera tra circa 20 giorni.Ho letto sul forum che il transfer solitamente avviene tra il terzo e il quinto giorno.Come mai il mio ginecologo può aver fatto una scelta del genere? Grazie

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Gentile Stefania,

      Se il suo medico ha deciso di trasferire l’embrione fra una ventina di giorni è perchè preferisce congleare l’embrione e attendere prima di trasferirlo, altrimenti se fosse stato un trasfer in fresco si sarebbe dovuto realizzare come lei dice fra il terzo e il quinto giorno.

      Un caro saluto

  51. giusi Risposta

    Buongiorno dottoressa, ho 42 anni al pick-up sono stati prelevati 10 ovuli di cui 3 fecondati. Mi era stato suggerito di trasferirli tutti e 3 (in terza giornata) ma abbiamo deciso di trasferirne 2 e congelare il terzo il cui sviluppo si è arrestato al sesto giorno. Le chiedo, come mai non è stato congelato subito? Grazie mille

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Gentile Giusi,

      Sicuramente in questo caso lo staff di laboratorio voleva essere certo che l’embriones avesse una qualità suficiente tale da poter essere congelato, altrimenti al descongelarlo non sarebbe comunque sopravvissuto.

      Un abbraccio e in bocca al lupo!

  52. Marzia Risposta

    Gentile dottoressa,
    Sono una ragazza di 32 anni. Ho fatto 11 giorni fa un transfert di blastocista in 5 giornata a causa di iperstimolazione. Ho fatto un test di gravidanza sulle urine che è risultato negativo. Debbo fare comunque esame beta oppure lascio stare? Sento che mi sta arrivando il ciclo a causa di perdite pastose marroncino chiaroscuro dolori da ciclo. In attesa di una sua risposta le auguro buon lavoro. Grazie

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Gentile Marzia,

      A volte è possibile che si verifichi un falso positivo in urina, per questo motivo ai nostri pazienti consigliamo sempre di realizzare una analítica di controllo.

      Un abbraccio

      • Marzia Risposta

        Gentilissima dott.ssa
        Purtroppo il test aveva ragione…. le beta sono uscite negative. Sono sconfortata perché la mia blastocista era di buona qualità e durante i monitoraggi l’endometrio era bellissimo. Cosa è potuto succedere ? Perché non è avvenuto attecchimento? Mi scusi ancora se approfitto della sua disponibilità.
        Cordiali saluti.

  53. Marzia Risposta

    Gentilissima dott.ssa
    Purtroppo il test aveva ragione…. le beta sono uscite negative. Sono sconfortata perché la mia blastocista era di buona qualità e durante i monitoraggi l’endometrio era bellissimo. Cosa è potuto succedere ? Perché non è avvenuto attecchimento? Può incidere la frammentazione del DNA che nel caso di mio marito è del 35%?Mi scusi ancora se approfitto della sua disponibilità.
    Cordiali saluti.

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Cara Marzia

      ci sono molti fattori che agiscono durante l’impianto dell’embrione. Come giustamente dici tu, la qualità degli embrioni era alta, ma conoscioamo il fattore cromosomico. D’altra parte, il valore della frammentazione deve essere valutato in base al test di frammentazione eseguito (TUNEL, Comet …). Il tuo medico è sicuramente la persona più idnicata per darvi dei consigli al rispetto

      Un caro saluto,

      • Marzia Risposta

        Chiarissima dott. Ho rifatto il transfer di una blastocista sopravvissuta al 100 per 100 solo che dopo un ora stavo per inciampare ed il giorno dopo per aiutare la domestica ho preso una busta pesantissima che mi passava da sopra la scala. Quanto queste cose unite a tosse e starnuti hanno potuto incidere sul’ attecchimento? Grazie e scusi per il disturbo.

  54. Anna Risposta

    Gent.ma dott.ssa ,sono una donna 45 anni con questa situazione:
    ho fatto un transfert con 2 beastocisti Di questo tipo BL5AA e BL4 AA il primo giugno con esito negativo.
    I livelli di ormoni il giorno prima del transfert erano i seguenti:

    1.LH rapido 4,13 mUI/ml ( terapia con progynoma)

    2Progesterone rapido 15,80 ng/ml ( terapia con progenik 200mg)

    3.B estradiolo 182 pg/ml valore al giorno 22/5/17 .

    Sulla base del primo transfert, volevo chiederle se fosse opportuno secondo lei trasferire uno o due embrioni per un secondo tentativo il 4 o il 5 luglio ?
    mio marito ed io siamo propensi al trasferimento di un solo embrione in quanto riteniamo che possa dare maggiori garanzie di successo.
    Il nostro ginecologo ritiene che il trasferimento di due embrioni del tipo come quelli trasferiti possa dare una maggiore probabilità di successo , e inoltre i due embrioni trasferiti nn entrano in competizione , ma si aiutano fra di loro nella crescita.
    Attualmente abbiamo ancora quattro blastocisti di questa tipologia :
    BL3AA, BL3AB, BL4BA, BL3AB.
    Nell’attesa di una sua risposta cordialmente la salutiamo.

  55. stella Risposta

    Buongiorno dottoressa
    sono mamma di una bimba grazie alla icsi nel 2015 (avevo 38 anni) ed ho prodotto solo tre ovocit, due dei quali fecondati e trasferiti immediatamente (seconda giornata)
    Quest’anno mi sono sottoposta nuovamente al trattamento, con una stimolazione più forte per ottenere un congelamento.
    Hanno ricavato 8 ovociti maturi (ho 40 anni), che hanno generato 4 embrioni di primo livello: 2 impiantati a fresco, 2 congelati, e poi hanno congelato i 4 ovociti rimasti.
    L’impianto a fresco ha generato gravidanza biochimica (uovo chiaro), il secondo impianto dei 2 embrioni scongelati, niente di niente, ed ora hanno scongelato i 4 ovociti per farne embioni nuovi.
    Mi hanno chiamato per dirmi che 3 si sono fecondati, che uno è morto e che raramente gli embrioni arrivano tutti e tre al giorno del transfer.
    Alla mia domanda “ma perchè non sono di buona qualità?” mi è stato risposto “non possiamo saperlo, ora è presto..possiamo sono vedere se si sono fecondati o no”.
    In questo modo arriverò a quel giorno molto sfiduciata e soprattutto… perchè secondo lei hanno comunque deciso di impiantarmi quelli che sopravviveranno in quinta giornata, rischiando che muoiano tutti? Se è vero che raramente arrivano in quinta, perchè non metterli in seconda o massimo terza, come del resto nel 2015 hanno fatto con mia figlia?
    grazie

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Gentile Stella,

      Ultimamente si ricorre al transfer degli embrioni allo stadio di blastocisti (5 giorno) perchè così facendo si effettua una utleriore selezione degli embrioni e si trasferisce quello che si presenta con aspetto morfológico migliore ed è sopravvissuto alla cultura arrivando fino al quinto giorno, ed è quindi un embrione forte.

      Un abbraccio e in bocca al lupo!

  56. stella Risposta

    Salve
    ho fatto due impianti di embrioni in blastocisti ma nessuna si è impiantato
    perchè embrioni in blastocisti sono più forti ma non si impiantano da cosa dipende ?

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Gentile Stella,

      Ci possono essere numerose ragioni che portano al non impianto degli embrioni, pur essendo blastocisti. Non conoscendo il suo caso nello specifico non possiamo darle una risposta.

      Un saluto

  57. Katia Risposta

    La gravidanza andava bene.ho fatto eco morfologica.era tutto perfetto.poi vizita ginecologica,era tutto bene,cosi mi dice il medico,poi dopo 3 giorni ho avuto parto abortivo.Puo essere motivo del aborto raporto sessuale?Ho avuto anche una bruta discussione con un parente,subito dopo ho sentito una fitta nella schiena,poi ho visto delle perdite gialle per2giorni,dopo ho partorito i miei angioletti,sono nati vivi.La mia domanda e quale puo essere motivo del mio parto prematuro?raporo sessuale o stree che ho subito?

  58. Monia Risposta

    Salve dottoressa… ho 29anni e giovedì prossimo farò transfert di blasto congelati..(5 blasto congelati )
    Sono indecisa se mettere sono uno oppure due…lei cosa dice??? Con due ho più probabilità?
    Le premetto che Sono già mamma di una splendida bimba di 7 anni arrivata con gravidanza spontanea
    Dopo il transfert per quanto tempo bisogna stare a riposo??
    La mia dottoressa mi ha detto solo 2-3 giorni di riposo ma io faccio un lavoro di turni alzando pesi di continuo e sto tutto il giorno in piedi….correndo avanti e indietro
    Lei cosa mi consiglia??
    Grazie mille

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Cara Sra.,

      Noi consigliamo di trasferire 1 blastocisti e normalmente non cosnigliamo riposo, in quanto non ci sono studi scientifici che dimostrino sia necessario mantenerlo dopo il transfer.
      Un caro saluto e un grande in bocca al lupo

  59. Pamela Risposta

    Buongiorno Dott.ssa,
    io per problemi di endometriosi sono dovuta ricorrere alla fecondazione eterologa.
    Ho gia’ fatto 2 trasfer di blastocisti (una blasto alla volta) e 2 transfer di embrioni (un embrione alla volta) ma non e’ successo ancora nulla. Visto che mi sono rimasti due embrioni crioconservati, pensa che sia meglio tentare con un trasfer di due embrioni insieme la prossima volta? Aumenterai le possibilita’ ?

  60. VALERIA Risposta

    Buonasera Dottoressa,
    ho fatto il pick up esattamente una settimana fa. il ginecologo mi ha detto di voler aspettare il mio ciclo naturale per procedere al transfer perché ho il progesterone alto. di quanti giorni può ritardare un ciclo mestruale dopo la stimolazione ed il pick up in attesa del trasferimento?
    Grazie mille per la risposta e la Sua disponibilità

Lascia un commento

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers: