Perché si sta riducendo la fertilità maschile?

Dovuto ad evidenti ragioni, noi donne ci sentiamo attratte dagli spermatozoidi e nel mio caso, il dedicarmi alla sterilitá fa in modo che questa curiositá sia sana.

Ció ha fatto in modo che 10 anni fa abbia spinto la mia equipe ad investigare le cause della sterilitá maschile.

Institut Marquès inizió nell’anno 2002 con lo Studio della qualitá del seme degli uomini spagnoli, prima a Tarragona (Studio presentato nel congresso della SEF nell’anno 2002) succesivamente a Barcellona e a la Coruña (studio pubblicato in Reproductive Biomedicine) e alla fine in tutta Spagna (I Studio Nazionale del seme nei Giovani pubblicato in Andrologia e realizzato in collaborazione con 62 centri di riproduzione).

Siamo soddisfatti d’aver contribuido a convincere la comunitá scientifica che le classiche cause attribuite (stress, pantaloni stretti, alcohol, etc) sono un mito e che realmente il problema deriva dai tossici chimici. La contaminazione industrial sta giocando un ruolo chiave.

I tossici ai quali facciamo riferimento sono sostanze chimiche sintetizzate dall’uomo nell’ultima decada e di uso abituale nell’industria, nell’agricoltura e nella casa. Si chiamano pertubatori endocrini, una lunga lista di composti che si comportano nell’organismo della donna come estrogeni.

Sono molto resistenti alla biodegradazione, sono presenti nella nostra alimentazione e nell’ambiente, si accumulano nell’organismo soprattutto nel grasso e né gli umani né gli animali sono in grado di eliminarli.

Il primo contatto con questi tossici chimici comincia all’inizio della vita, procedono dal sangue della madre, attraverso la placenta, all’embrione. Il tipo di elementi tossici e la quantitá dipenderá da che livelli sono presenti nella madre.

Nell’attualitá si parla molto  dell’alimentazione della donna incinta, peró per quanto riguarda queste sostanze non si tratta dell’alimentazione durante la gravidanza ma con che cosa ha convissuto questa donna dalla sua infanzia, dalla sua vita intrauterina.

Ci arrivano e agiscono come se fossero estrogeni, cioé ormoni femminili. Durante lo sviluppo del testicolo fetale, ai 2-3 mesi di gravidanza é molto importante l’azione del testosterone, l’ormone maschile. Questi  falsi estrogeni competono con il testosterone e non gli permettono di eseguire correctamente la sua funzione, si formano meno cellule produttrici di spermatozoi e nei casi piú gravi si prodocuno alterazioni cromosomiche (genetiche) nei medesimi.

Questo peggioramento della qualitá del seme si sta producendo nelle zone industrializzate e nelle zone rurali in contatto con i pesticida, ci sono quindi grandi variazioni geografiche. Secondo i nostri dati l’eiaculato ha quasi un numero doppio di spermatozoi dell’eiaculato di un catalano.

In piú, nelle zone di maggiore contaminazione stanno peggio i giovani che i signori piú anziani visto che quest’ultimi non sono stati in contatto con questi dalla infanzia, perché non esistevano.

Questo, nell’adulto, causa subfertilitá a livello di popolazione generale. Non significa che siano sterili ma che ci si impiegherá piú tempo che altri ad ottenere una gravidanza, sempre in dipendenza dell’etá e della fertilitá del partner.

A livello individuale é causa di sterilitá e aborti a ripetizione.

Secondo i dati officiali, in Spagna, la prima causa di sterilitá é il fattore maschile nonostante sua il paese dove si fanno figli ad una etá piú avanzata.

Abbiamo fatto importantissimi progressi in molti aspetti della nostra salute peró per quanto riguarda la salute riproduttiva, nelle aree industrializzate si é ridotta a meno della metá rispetto alla generazione dei nostri nonni.

Nell’attualitá, sono sempre piú gli esperti che si aggiungono alla denuncia degli effetti delle sostenza chimiche sulla salute riproduttiva e generale dei cittadini.

4 Commenti

  1. Paolo Risposta

    Buongiorno Dott.ssa, siamo una coppia desiderosa di avere un figlio. Il problema che è sorto in seguito a svariati controlli è che i miei spermatozoi hanno una motilità molto ridotta. Il medico che ci ha in cura mi ha consigliato l’arginina per migliorare la motilità e rendere più fluido il liquido seminale. Mi potrebbe gentilmente dare un suo parere in merito? Grazie tante, un cordiale saluto, Paolo

    • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

      Buongiorno Paolo,
      Grazie per partecipare al nostro Blog!
      Sono d’accordo con il consiglio del suo medico, questo tipo di integratori possono influire positivamente sulla motilitá spermatica.
      Un caro saluto

      • Paolo Risposta

        Buongiorno Dott.ssa, grazie per la gentile risposta. In merito al tipo di arginina da assumere, mi hanno consigliato Zentrum Arginina in fiale da 2.14 grammi. Dato che la cura prevede costanza nell’assunzione, mi potrebbe dare un suo parere in merito ad eventuali effetti collaterali?
        Grazie nuovamente,

        Cordiali saluti

        • Dott.ssa. López-Teijón Risposta

          Buongiorno Paolo,
          Grazie a voi per participare attivamente al nostro Blog!
          Si tratta di integratori, non dovrebbe avere alcun tipo di problema con una assunzione costante, non si preoccupi.
          Un cordiale saluto

Lascia un commento

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers: